Borsa o zaino, quale scegliere

La discendente delle ventiquattrore dei vari businessmen, mentre l’altro deriva dalle sacche usati dagli alpinisti: la scelta è ardua, ma cosa indossare tra lo zaino e la borsa?

Zaino vs borsa, cosa scegliere

Se un tempo l’uomo si distingueva dalle scarpe e dalla cravatta, mentre in questi tempi moderni il look si definisce dalla scelta della borsa, pure per gli uomini. Del resto, è un accessorio che si è imposto in maniera prepotente, visto che nel quotidiano si possono vedere degli uomini con in mano la valigetta di James Bond o ragazzi che indossano gli zainetti. Infatti, la presenza di borse Firenze, Roma o a Milano si deve anche agli stilisti che hanno imposto la cartella da postino per un puro stile hipster, o lo zainetto di nylon nero per un look creativo. Anche se la borsa maschile più usata è sicuramente la classica ventiquattrore. In fondo, non importa che stile si voglia adottare, bensì il distinguersi dalla massa. Ma quale scegliere tra borsa e zaino?

Differenze tra borsa e zaino

Bisogna sfatare il mito che la borsa sia sempre stata un accessorio per il genere femminile. Esse sono sempre esistite sin dal Medioevo, perché si trasportavano denari o altri oggetti utili per i viaggi, attività che era necessaria ai tempi per cacciare o per trovare lavoro o una nuova abitazione. Con l’arrivo delle tasche sui pantaloni, questo accessorio fu abbandonato dall’uomo e divenne quasi indispensabile per le donne, in quanto oltre ai preziosi poteva contenere gli accessori per il cucito. Nel Novecento eccole di nuovo tra le mani virili, sotto forma di valigie, bauli e borse a mano. E’ l’epoca dei Grand Tour e dei viaggi, fino ad arrivare ai giorni nostri, con gli zainetti e le ventiquattrore, di proprietà di famosi uomini d’affari. Addirittura, negli Anni Cinquanta, fu creato un modello in legno di colore rosso, diventato simbolo dei lavoratori pubblici e degli imprenditori inglesi. Era utilizzata dal Governo per il trasporto del budget annuale prima del discorso del Cancelliere, mentre lo zaino in nylon farà capolino solo negli Anni Sessanta. Lo zainetto è molto popolare tra i banchi di scuola, anche se i fautori di questa moda sono stati gli alpinisti e gli avventurieri.

Borsa messenger, né zaino né bag

Zaino e borsa non sono solamente degli accessori pratici e funzionali, bensì un modo per affermare la propria identità e il proprio stile. Ce ne sono di ogni tipo e con ogni decorazione possibile e immaginabile, tanti colori, zaini extralarge da campeggio o dalle linee essenziali, in modo che possa andare bene per l’ufficio, l’università o per qualunque occasione. Cosa scegliere, quindi? Esiste un ibrido, chiamato borsa messenger, o messenger bag, la quale è nata a metà dell’Ottocento. Essa aveva una forma molto particolare, adatta per essere montata sulle selle dei cavalli e doveva contenere pacchi e lettere, visto che era propriamente quella dei postini o pony express del West. I cavalli sono stati sostituiti dalla bicicletta o dai motorini, e per questo i materiali sono cambiati, dalla pelle e tessuto ai tessuti sintetici. Per questo motivo, essa è utile sia per funzionalità, sia per un fatto estetico.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *